ENGLISH | ITALIANO | Sforzesco Castle presentation

    LA STORIA | VISITA VIRTUALE | CULTURA E MANIFESTAZIONI | INFORMAZIONI GENERALI | LINKS UTILI home page
e-mail



IL CASTELLO DELLA RESTAURAZIONE E DEL RISORGIMENTO

litografia Elena In seguito alla caduta di Napoleone e alla costituzione del Regno Lombardo-Veneto, nel 1815, gli Austriaci rientrano a Milano che, da capitale del Regno Italico, diventa semplice capoluogo. Con la Restaurazione il Castello torna caserma austriaca senza subire particolari trasformazioni, a eccezione dell'arricchimento, nel 1838, della porta centrale a nord-ovest mediante cortine laterali, decorate con raffigurazioni dei generali dell'Impero Asburgico. ll Foro Bonaparte riprende il nome di Piazza Castello e la vasta spianata quadrangolare, la Piazza d'Armi, viene usata principalmente per rassegne militari.
Nel marzo del 1848 il Castello conosce un'altra pagina tragica della propria storia: Milano insorge contro gli Austriaci nelle famose Cinque Giornate (18-22 marzo) e la fortezza, appena rinforzata da terrapieni e fossati, viene impiegata dal feldmaresciallo Radetzky per bombardare la cittÓ e imprigionare i Milanesi arrestati.

litografia Arco Piazza Quando le truppe austriache si ritirano, si scoprono, ammucchiati in vari punti dell'edificio, cadaveri di uomini e donne. La cittÓ resta libera per soli quattro mesi, durante i quali i Milanesi iniziano ad abbassare i due torrioni rotondi, sentiti come una costante minaccia; l'operazione Ŕ interrotta al nuovo ritorno degli Austriaci, che innalzano invece un parapetto a feritoie. Dopo un ultimo disperato assalto repubblicano al Castello nel 1853, culminato con condanne a morte eseguite sugli spalti della fortezza, gli Austriaci lasciano, nel 1859, Milano e la Lombardia, definitivamente annessa al Regno di Sardegna. Il Castello viene assalito e saccheggiato dai cittadini, che si impossessano di armi, suppellettili, provviste e denaro destinato alla paga delle truppe.

Le vicende del castello



Castello Sforzesco - Piazza Castello   20121 MILANO