ENGLISH | ITALIANO | Sforzesco Castle presentation

    LA STORIA | VISITA VIRTUALE | CULTURA E MANIFESTAZIONI | INFORMAZIONI GENERALI | LINKS UTILI home page
e-mail



Castello Sforzesco, Pinacoteca, raccolte di Scultura, Arti Applicate, Museo degli strumenti musicali

FASCE D'ETA` E METODI PROPOSTI


I programmi sono stati studiati per diverse fasce d'etÓ, in base alle diverse modalitÓ d'apprendimento. Anche le metodologie utilizzate sono diverse, in base ai contenuti proposti.
Gli itinerari sono interattivi, si sviluppano attraverso il continuo dialogo tra l'esperto e i ragazzi e sono finalizzati all'apprendimento dei principali contenuti storici, artistici o musicali come esperienza diretta dell'opera d'arte o del monumento (con l'ausilio di supporti didattici).
Sono state studiate poi altre formule didattiche, cioŔ laboratori e percorsi animati.
Le ristrutturazioni in corso al Castello hanno reso possibile la realizzazione di uno spazio didattico dedicato ai laboratori, dove e` possibile per grandi e piccini imparare le tecniche artistiche e i segreti della grande tradizione italiana tra Medioevo e Rinascimento (pittura su tavola, a olio su tela, affresco, scultura), incontrare musicisti e costruttori di strumenti musicali (liutai), realizzare gioielli, ceramiche, scrivere come in uno scriptorium, costruire il Castello, realizzare vedute con la camera ottica...
La sperimentazione compiuta nello scorso anno ha reso possibile inoltre l'attivazione di una ricca serie di percorsi animati, che si avvarranno della collaborazione di giovani attori professionisti, che daranno vita ad alcuni personaggi storici vissuti al Castello (Bernab˛ Visconti, Bona di Savoia, Ludovico il Moro, ecc) oppure aiuteranno i pi¨ grandi a mettere in scena alcune novelle relative al Castello (Griselda del Boccaccio, novelle del Sacchetti sui Visconti) e brani dai Promessi Sposi.

SCUOLE MATERNE

Poche parole chiave, tante attivitÓ di coinvolgimento, racconti, giochi delle parti e laboratori studiati su misura per i primi approcci alla pittura, alla scultura, all'architettura e alla musica sono gli elementi su cui Ŕ stato costruito il programma specifico per i bambini da 3 a 5 anni.
Tra le novitÓ, segnaliamo:
Copia un dipinto (itinerario per entrare i segreti di alcuni dipinti della Pinacoteca) Vestiamo i Duchi di Milano (preparazione dei costumi e dei segni di riconoscimento dei personaggi della Corte) C'era una volta Ludovico il Moro (gioco delle parti itinerante nei diversi ambienti del Castello, con utilizzo dei costumi preparati precedentemente) Costruiamo il Castello (realizzazione di un modellino del Castello in cartone, per imparare i nomi e le forme degli elementi architettonici che costituiscono il Castello) Il gioco delle stagioni (riconoscimento degli elementi delle stagioni negli arazzi Trivulzio, per raccontare come si svolgeva la vita quotidiana nel passato) L'albero della musica (costruzione di semplici strumenti musicali)

SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE

Partendo dagli obiettivi dei programmi ministeriali e dalle nuove possibilitÓ derivanti dall'autonomia scolastica, la proposta per le scuole elementari e medie si caratterizza per la massima flessibilitÓ degli abbinamenti e delle combinazioni tra diverse tipologie di itinerari (itinerari storici, multidisciplinari, educazione all'immagine, educazione musicale, percorsi ludici), il cui fine comune Ŕ quello di supportare il lavoro degli insegnanti conoscenza della storia e del patrimonio artistico nazionale.
Tra le novitÓ, segnaliamo:
Il Castello come strumento difensivo/Il Castello come dimora dei Duchi (itinerario per approfondire la conoscenza del Castello, nel contesto della storia del Rinascimento) La scultura racconta: il monumento di Bernab˛ Visconti/la PietÓ Rondanini (attraverso l'osservazione di un capolavoro artistico, si possono conoscere le parole chiave della scultura) Il bestiario medioevale/Il linguaggio degli stemmi (esistono tantissime altre forme di comunicazione oltre alle parole, sia nel passato che nel nostro tempo) Impariamo a guardare un dipinto (percorso classico per il primo approccio alla pittura) Conosciamo un balletto/una favola in musica/una sinfonia (ascolto di un brano di musica classica per riconoscervi i diversi strumenti, e ricerca degli strumenti in Museo) I banchetti e la cucina/Economia e commercio/Giochi, passatempi e feste/Musica e danze (itinerari ludici di approfondimento tematico sul periodo storico tra i Visconti e gli Sforza) Le donne, i cavallier, l'arme gli amori/La vita del nobile nel Rinascimento/Milano al tempo degli Spagnoli/Milano nell'etÓ dei Lumi (itinerari multidisciplinari sulla vita quotidiana nelle diverse epoche storiche, con la presentazione di dipinti, oreficerie, ceramiche, porcellane, costumi o sculture)

SCUOLE SUPERIORI

Totalmente diverse sono le proposte studiate per i ragazzi dai 14 ai 18 anni; l'invito Ŕ rivolto in modo pressante ai professori, affinchŔ approfittino dell'opportunitÓ offerta dai Musei per far uscire lo studio della storia e della storia dell'arte dai libri, ritornando all'esperienza diretta. Gli esperti forniranno le "coordinate" per un approccio personale degli studenti ai temi prescelti, puntando l'attenzione sulla formazione e la storia dei Musei, sui metodi delle discipline storico-artistiche e storiche, ma fondando sempre il racconto sulla "fonte", sulla concreta materialitÓ della testimonianza giunta fino a noi attraverso oggetti d'arte e di vita quotidiana.

Questi i "filoni" di ricerca:
  • Storia della pittura italiana attraverso i capolavori della Pinacoteca (Antonello da Messina, Filippo Lippi, Andrea Mantegna, Bramantino...)
  • Storia dell'arte lombarda "a puntate" attraverso il Museo d'Arte Antica e la Pinacoteca (il Romanico a Milano, i Maestri campionesi, i Leonardeschi ecc.)
  • Momenti e problemi della storia dell'arte in Italia e in Europa (itinerari multidisciplinari dal Paleocristiano al Barocco)
  • Tappe della storia di Milano e del Castello Sforzesco dalla rocca viscontea alla formazione dei Musei del Castello (itinerari storici impostati in senso multidisciplinare, nell'arco cronologico tra il 1376 e il 1900)

indietro



Castello Sforzesco - Piazza Castello   20121 MILANO